“E’ nella lettura dei poeti, quelli puri e quelli maledetti, che il giudizio si affina e rompe l’isolamento delle idee ricevute, così che Dio possa esprimere in noi, e domani attraverso di noi, l’ampiezza dei suoi disegni. A mondo chiuso, idee ristrette. Esci dal santuario. Di quando in quando, ascolta un po’ di musica, quella che preferisci, se ti va danza nel tuo corridoio, arieggia il tuo universo chiuso, abbandona i tuoi libri, così come le tue piccole e grandi manie. Solleva la tua anima attraverso la bellezza dei suoni, lasciati trasportare, raggiungi la verità tutta intera che oltrepassa qualsiasi definizione”.

Michel-Marie Zanotti-Sorkine, I tiepidi vanno all’inferno.Piccolo trattato sul sale della vita, Mondadori, Milano 2014.

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close